Pene d’amor perdute – dal 29 gennaio al 1 febbraio 2009

spettacolo teatrale Ascoli PicenoGiovedì 29 gennaio al Teatro Comunale di Porto San Giorgio,  venerdì 30 gennaio al Teatro Apollo di Mogliano, sabato 31 gennaio al Teatro Municipale di Morrovalle ed il 1 febbraio al Teatro Comunale di Monsampolo del Tronto va in scena Pene d’amor perdute di William Shakespeare nella lettura del regista Stefano Artissunch.

Lo spettacolo, prodotto da Synergie Teatrali, vede protagonista l’attrice Marina Suma ed è presentato nell’ambito delle stagioni promosse dai rispettivi Comuni e dall’Amat con il contributo della Regione Marche e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

La storia narra dello scontro seduzione-castità e del potere travolgente dell’amore. L’opera – che fa parte del ciclo delle commedie romantiche di Shakespeare – dall’intreccio in apparenza semplice, nasconde la scintillante ambiguità tipica delle commedie shakespeariane da cui si evince la straordinaria modernità dell’opera.

Per questo allestimento il regista Stefano Artissunch” si legge nelle note della compagnia “ha deciso di ricreare nello spazio scenico un’atmosfera da sogno con cascate di luci luccicanti riversate sul palcoscenico a significare l’amore di cui l’uomo ha bisogno per sopportare e condurre una vita in piena armonia con gli elementi della natura. La scenografia è dinamica nel senso che si compone agli occhi dello spettatore magicamente con lo scorrere delle varie scene quasi a voler raccontare l’evoluzione dei sentimenti dell’uomo. Intenso si preannuncia il lavoro sui personaggi per sviluppare una recitazione molto schietta e ritmica adatta ai giochi linguistici dell’opera. A corollario del tutto un’attenta ricerca di particolari atmosfere musicali chiude la partitura scenica.

L’idea è partita da Stefano – racconta Marina Sumae alla fine ho deciso di accettare la sua proposta perché mi piace rinnovarmi e investire nelle persone che hanno la forza e la capacità di portare avanti i propri progetti. Del resto impersonare una futura regina di Francia per me è una novità assoluta e quello che mi ha colpito di più di Stefano è il suo modo innovativo di lavorare, riesce con semplicità a tirarti fuori del tuo: l’impostazione del personaggio non risponde a un’idea specifica a priori, piuttosto viene elaborata dall’interpretazione dell’attore e limata durante le prove sotto la sua necessaria supervisione. Questa idea mi piace molto ed è un po’ l’essenza stessa di Synergie Teatrali, nel senso letterale del termine. Inoltre mi sono resa conto che lo scenario teatrale marchigiano è molto interessante, e sono davvero entusiasta e impaziente di conoscerlo meglio“.

Stefano Artissunch – artista ascolano di adozione che unisce alla sua attività di attore una ricerca registica che sfocia in laboratori teatrali di improvvisazione e produzione di spettacoli – si diploma alla Scuola di Teatro di Bologna, frequenta gli stages di Theodoros Terzopoulos e Dimos Tsigakos in Italia e Ariane Mnouchkine in Francia a Parigi. In teatro debutta con Lorenzo Salveti nello spettacolo Inferno con Ugo Pagliai, Paola Gassman, Renato De Carmine e Andrea Jonasson. Ha preso parte inoltre, in qualità di attore, agli spettacoli: Parlami d’amore di Francesco Macedonio, Lager di Vittorio Franceschi, Romeo e Giulietta di Walter Le Moli, L’angelo sterminatore di Gigi Dall’Aglio, Paska Devaddis di Theodoros Terzopoulos. Nel 2000 inizia la sua collaborazione con Giancarlo Sepe con il quale lavora negli spettacoli: Marathon la città della musica, Madame Bovary, Carmen, La Signora dalle Camelie, questi ultimi tre spettacoli lo vedono accanto all’attrice Monica Guerritore.
Nel 2005 fonda la Compagnia Synergie Teatrali, compagnia emergnte nel movimentato quadro teatrale marchigiano, insieme a Veronica Barelli e Danila Celani.

I protagonisti di Pene d’amor perdute – accanto allo stesso Stefano Artissunch e Marina Suma – sono: Alessia Bedini, Piergiorgio Cinì, Stefano De Bernardin, David Quintili e Gian Paolo Valentini.

Per informazioni e biglietti: Teatro Comunale di Porto San Giorgio 0734 672470, Teatro Apollo di Mogliano 0733-559825, Teatro Municipale di Morrovalle 0733 222379, Teatro Comunale Monsampolo del Tronto 0735 704116, Amat tel. 071 2072439

Inizio spettacoli dal 29 al 31 gennaio alle ore 21,15 – domenica 1 febbraio alle ore 17.30

Link: www.synergieteatrali.com

Condividi questo evento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *