Diary – Senigallia (AN) – 3 aprile 2009

cinema SenigalliaUn week-end di cinema a Senigallia (AN), da venerdì 3 a domenica 5 aprile. La Stagione cinematografica 2009 alla Piccola Fenice propone venerdì 3 aprile, il secondo capitolo “Diary” di David Perlov; sabato 4 e domenica 5 “Per uno solo dei miei occhi” di Avi Mograbi.

Un week-end di cinema a Senigallia (AN). La Stagione cinematografica 2009 alla Piccola Fenice propone due film tra 3 e 5 aprile. Le proiezioni hanno inizio alle 21.15. Venerdì 3 aprile, proiezione del secondo capitolo di “Diary” di David Perlov, incentrato sugli anni 1978-1980. Regista nato a Rio de Janeiro e migrato prima a Parigi e poi in Israele, Perlov ha ripreso 12 anni di storia personale e nazionale. I 6 capitoli che compongono il film (dal 1973 al 1983) ci portano da Tel Aviv al Brasile, dove il regista Perlov è nato (Rio de Janeiro, 9 giugno 1930 – Tel Aviv, 13 dicembre 2003). In questo “Diary”, montato in 5 anni, Perlov propone la cronaca della sua vita in 16 mm, con la voce personale e potentissima di una straordinaria posa diaristica, mixando memorie, ritratti, silenzi, osservazioni e la poesia dell’ordinario. I

l capitolo due racconta l’arruolamento delle figlie del regista nell’esercito israeliano, un viaggio a Creta e alcune riflessioni su Piero della Francesca. Perlov è considerato uno dei maggiori registi del cinema israeliano e probabilmente il fondatore del cinema documentaristico di quel paese, nel 1999 Perlov riceve il Premio Israele per i suoi contributi al cinema nazionale. Nel 2005 il Centre Pompidou di Parigi gli ha dedicato una retrospettiva. Sabato 4 e domenica 5 aprile, per la rassegna “C’è un posto nel mondo”, lo schermo si riaccende su “Per uno solo dei miei occhi”, film del regista ebreo Avi Mograbi che riprende la crisi tra Israele e Palestina vista attraverso gli occhi dei palestinesi. Premiato al festival di Cannes nel 2005, la pellicola è costruita sulla figura di Sansone e sull’episodio di Massala, come metafore del mondo.

Che io mi possa vendicare per uno solo dei miei due occhi“, dice Sansone dopo essere stato accecato, scuotendo le colonne marmoree del palazzo dei Filistei e uccidendo 3000 fra i nemici di Israele. Come i giovani israeliani credono nel mito di Sansone, secondo cui era meglio la morte piuttosto che la dominazione, anche i giovani palestinesi combattono, attraverso l’Intifada, contro l’occupazione dell’esercito israeliano.

Nato in Israele nel 1956, Avi Mograbi studia filosofia all’università di Tel Aviv nel 1979-1982 e arte alla scuola d’arte Ramat Hasharon. Il suo ultimo film, Z32, ha partecipato alla mostra del cinema di Venezia nel 2008. La Stagione cinematografica 2009 si articola in dieci rassegne di alto profilo fino al 28 giugno, proponendo uno sguardo fuori dai soliti schemi e i prevedibili contenuti. Anteprime, visioni esclusive, approfondimenti, ospiti, omaggi. Una attenzione particolare sarà data alla cinematografia che indaga il conflitto in terra di Palestina-Israele. Il cartellone cinematografico 2009 della Piccola Fenice è realizzato dal Comune di Senigallia, a cura del circolo cinematografico Linea d’Ombra di Senigallia. Inizio alle 21.15.

Info 393.9567505

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top