eventi Marche

Nina Zilli – Recanati (MC) – 3 luglio 2010

Nina Zilli - Recanati (MC) - 3 luglio 2010Il centro storico di Recanati cambia colore per una notte. Il 3 luglio 2010 va in scena la Recanati Rosa 2010 – Notte Rosa nel Centro Storico di Recanati.

La stella della manifestazione sarà Nina Zilli, la nuova regina del soul italiana, premio della critica a Sanremo 2010, colonna sonora dell’ultimo film di Ozpetek già da un bel po’ in classifica con il brano 50mila (con Giuliano Palma).

Tre palchi principali e tanti punti di intrattenimento lungo tutto gli 11 punti d’interesse disposti nel centro storico.

Già confermati anche La Macina (Palco 2) e l’Armata Brancaleone (Palco3).

Info: www.RecanatiRosa.com

Nina Zilli – Biografia
Cresciuta a Gossolengo alle porte di Piacenza, inizia ad esibirsi già a 13 anni, influenzata dalle sonorità rock e punk degli anni settanta.
Studia in conservatorio, canto lirico (come soprano) e pianoforte, e trascorre l’infanzia in Irlanda, circostanza che le permette un perfetto bilinguismo inglese – italiano. A 14 anni, nel 1997 fonda una band: i The Jerks.

Nel 2001 con una nuova formazione, Chiara&Gliscuri, pubblica per Sony il singolo Tutti al mare.

Dopo le scuole superiori al Liceo Scientifico Respighi di Piacenza, vive per due anni negli Stati Uniti (Chicago e New York), dove matura la sua identità musicale, satura di R&B, reggae, soul, Motown e la musica italiana degli anni 60.

Debutta in televisione come veejay di MTV e poi nel ruolo di co-conduttrice al fianco di Red Ronnie dell’ultima edizione di Roxy Bar, su TMC2.

Seguono collaborazioni con artisti e gruppi della scena rocksteady/reggae, quali gli Africa Unite (Bomboclaat Crazy) e i Franziska, con cui intraprende un tour europeo.

Nel 2009 con il nome d’arte, che coincide il nome della sua cantante preferita, Nina Simone, con il cognome della madre, firma il contratto con la Universal e pubblica il suo primo EP eponimo: Nina Zilli. Il singolo estivo 50mila, eseguito in coppia con Giuliano Palma, ottiene un buon successo radiofonico e successivamente viene incluso nella colonna sonora del film Mine vaganti di Ferzan Özpetek.

In Nina Zilli figura, tra brani autografi di sonorità soul e R&B, un richiamo agli anni sessanta come L’amore verrà, cover in italiano di You Can’t Hurry Love (con il testo scritto da Pino Cassia), brano portato al successo dalle Supremes nel 1966.

In gara nella categoria “Sanremo Nuova Generazione” al 60º Festival della canzone con il brano L’uomo che amava le donne, Nina Zilli raggiunge la finale a quattro e vince il Premio della Critica “Mia Martini”, il premio “Sala Stampa Radio Tv” e il Premio Assomusica 2010, quest’ultimo per la migliore esibizione dal vivo.

Il 19 Febbraio esce il suo Album Sempre lontano, che irrompe al 12° posto nella Top Album FIMI, per rimanere nella Top 20 nelle seguenti settimane e raggiungere il 5° posto nella quinta settimana d’uscita dell’album; decretandola come la rivelazione del Festival. Non solo successo di vendite ma anche radiofonico: L’uomo che amava le donne si piazza al 19° posto della classifica airplay, per poi arrivare al 14° posto ed essere uno dei brani più trasmessi da tutte le emittenti radiofoniche italiane.

info: info@RecanatiRosa.com

Condividi questo evento