Ad Ascoli Piceno il Festival Internazionale della Liuteria nel nome di Gioacchino Pasqualini

festival internazionale della liuteria - Ascoli PicenoL’idea di dare nuova vita alle intuizioni di Gioacchino Pasqualini prende forma, muove i suoi primi passi sul territorio.

Piceno Tecnologie in questo senso si è attivata per dare il proprio contributo affinchè si riuscisse a realizzare, per ora, una Anteprima de Il Festival Internazionale della Liuteria .

Si è certamente ancora in una fase di sviluppo, in una fase di primi passi, per certi versi embrionale, ma che si pensa riesca comunque a far intravedere le potenzialità del progetto, dispiegato in tutte le sue articolazioni.

Quello in programma però dal 3 al 10 luglio 2011 è comunque un appuntamento da non perdere perché nelle sale espositive di Palazzo dei Capitani ad Ascoli Piceno si potrà ammirare tutta la bellezza, l’arte e l’ingegno umano celati dietro uno strumento di liuteria e si potrà anche ascoltare una musica costruita come mai è stata sentita.

Gioacchino Pasqualini

Violinista, Violista, Didatta, Compositore e Liutologo
Ascoli Piceno 3 agosto 1902 – Roma 19 marzo 1985

Iniziò in Ascoli lo studio del violino con il Maestro ascolano Francesco Attilio Palermi, frequentando contemporaneamente la Scuola Tecnica.

Trasferitosi a Roma per frequentare il corso universitario di fisica, continuò anche gli studi violinistici con il Maestro Gioacchino Micheli di Offida, allora insegnante a Santa Cecilia.
Si diplomò in violino il 27 aprile 1924.

Dal 1925 entrò a far parte dell’orchestra sinfonica dell’Accademia di Santa Cecilia.
Dal 1924 fu sostituto privato del Maestro Micheli; dal 1930 al 1933 lo sostituì anche presso il Conservatorio, mentre dal 1934 gli fu conferito l’incarico ministeriale per una classe aggiunta di violino.
Il 30 gennaio 1935 conseguì il Diploma di Magistero di Viola.

Nel giugno del 1937, in occasione del bicentenario della morte del famoso liutaio Antonio Stradivari (Cremona 1649 – 1737), fu relatore al “Congresso Internazionale dei Liutai” a Cremona, discutendo l’argomento “Teorie, esperienze antiche e moderne sui violini. Dati e misure per la migliore messa a punto e registrazione acustica degli strumenti ad arco.”.

Il 14 novembre 1938 si laureò in Fisica pura presso l’Università di Roma con il massimo dei voti e la lode, sostenendo una tesi sperimentale in Acustica Musicale, discussa con Enrico Fermi (Roma 1901 – Chicago 1954), nella quale espose “Le principali proprietà del corpo di risonanza degli strumenti ad arco rivelate con metodi elettroacustici”.

In conseguenza ai suoi studi, sempre nel 1938, gli fu assegnata una Borsa di studio dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (C.N.R.) presso l’Istituto Nazionale di Elettroacustica “O. M. Corbino”.

Nel marzo del 1939 fu incaricato dal Ministero della Pubblica Istruzione di riferire sul funzionamento della Scuola Internazionale Governativa di Liuteria a Cremona e di formulare delle proposte per un suo riordinamento.

Il 20 marzo del 1940, con Decreto del Presidente del C.N.R., fu nominato Esperto di Acustica Musicale; nello stesso anno divenne Consulente per l’Acustica Musicale, la Liuteria e gli strumenti musicali presso l’Istituto Nazionale per l’esame delle invenzioni; dal 1942 fu Insegnante per la Cattedra di Acustica Musicale nel Conservatorio di Santa Cecilia.

Realizzò un “Gabinetto Armonico” scientifico musicale, comprendente una collezione di strumenti musicali antichi, attraverso i quali studiare lo sviluppo storico della forma e del rendimento acustico.

Nel maggio del 1949, in occasione del tricentenario della nascita di Antonio Stradivari, fu nominato Presidente della commissione giudicatrice degli strumenti ammessi alla Mostra Concorso Internazionale di Liuteria contemporanea.

Sempre nel 1949 ideò ed organizzò l’Associazione Nazionale della Liuteria Artistica Italiana (A.N.L.A.I.), sotto l’alto patronato artistico dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, della quale egli fu nominato Presidente.

Nel 1950 collaborò alla nuova pubblicazione del musicologo René Vannes (Lille 1888 – Bruxelles 1956, membro della Società Internazionale di Musicologia di Bruxelles), del “Dictionnaire des Luthiers”, compilando le biografie dei Liutai di scuola romana e di scuola marchigiana, dal 1600 in poi.

Nel maggio del 1952 a Roma fece parte, come Presidente A.N.L.A.I., della Commissione giudicatrice del primo Concorso Nazionale di Liuteria contemporanea bandito dall’Accademia di Santa Cecilia.

Nel maggio del 1953 fu relatore al I° Congresso Internazionale di Liuteria a Milano; nel giugno del 1953 in Olanda, partecipò come membro al Congresso Internazionale di Elettroacustica.

Organizzò un referendum internazionale sul Diapason, bandito dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Il 20 e 21 ottobre del 1953, rappresentò detta Accademia nella delegazione italiana recatasi a Londra per una riunione internazionale indetta dal Comitato di Acustica. In tale riunione si discusse la questione del diapason e si fissò la frequenza della nota di accordo (LA) in 440 vibrazioni doppie il minuto secondo (440Hz).

Nel 1962 donò la sua collezione di strumenti musicali antichi, ponticelli ed archi all’Accademia di Santa Cecilia; nel 1967 donò al Comune di Ascoli la collezione di strumenti ad arco, a pizzico ed a plettro moderna (in liuteria il periodo 1800/1900). Entrambe le donazioni furono fatte in memoria figlio Peppino morto all’alba della vita nell’anno 1957.

Da una collaborazione tra A.N.L.A.I. e Società Filarmonica Ascolana nacque la “Mostra Nazionale di Liuteria”, tenutasi dal 7 settembre al 16 ottobre 1955 nel Salone della Vittoria della civica Pinacoteca di Ascoli (cui seguirono altre due edizioni, nel 1959 e nel 1969).

PROGRAMMA:

Domenica 03 Luglio 2011 – ore 17:00
Sala dei Savi (Palazzo Capitani – Ascoli Piceno)

Presentazione dell’Anteprima del Festival e Apertura della Mostra espositiva di strumenti di liuteria ascolana, alla presenza delle autorità cittadine. Seguirà concerto del duo violino-pianoforte Edoardo De Angelis e Anna Barbero Beerwald

Lunedì 04 Luglio 2011 (ore 17:00 – 22.00)
Sale Espositive (Palazzo Capitani – Ascoli Piceno)

Mostra espositiva di strumenti di liuteria antica e moderna, immagini e suoni della liuteria.

Martedì 05 Luglio 2011 (ore 17:00 – 22.00)
Sale Espositive (Palazzo Capitani – Ascoli Piceno)

Mostra espositiva di strumenti di liuteria, immagini e suoni della liuteria.

Sala dei Savi (Palazzo Capitani – Ascoli Piceno)
Seminari attorno alla liuteria

Claudia Quartarulli : Acustica nei violini
Arch. Albino Scarpantoni : La meccanica degli strumenti ad arco
Dott. Massimo Di Sabatino : La liuteria nel Piceno

Mercoledì 06 Luglio 2011 (ore 17:00 – 22.00)
Sale Espositive (Palazzo Capitani – Ascoli Piceno)

Mostra espositiva di strumenti di liuteria ascolana antica e moderna, immagini e suoni della liuteria.

Giovedì 07 Luglio 2011 (ore 17:00 – 22.00)
Sale Espositive (Palazzo Capitani – Ascoli Piceno)

Mostra espositiva di strumenti di liuteria ascolana antica e moderna, immagini e suoni della liuteria.

Sala dei Savi (Palazzo Capitani – Ascoli Piceno)
Concerto musicale de “I Solisti Piceni”

Venerdì 08 Luglio 2011 (ore 17:00 – 22.00)

Sale Espositive (Palazzo Capitani – Ascoli Piceno)

Mostra espositiva di strumenti di liuteria ascolana antica e moderna, immagini e suoni della liuteria.

Sabato 09 Luglio 2011 (ore 17:00 – 22.00)
Sale Espositive (Palazzo Capitani – Ascoli Piceno)

Mostra espositiva di strumenti di liuteria ascolana antica e moderna, immagini e suoni della liuteria.

Domenica 10 Luglio 2011 – ore 18:00
Sala dei Savi (Palazzo Capitani – Ascoli Piceno)
Chiusura della Mostra espositiva di strumenti di liuteria ascolana. Seguirà il concerto del duo violino-pianoforte Matteo Maria Mariani – Alessandro Olori

Info: Comune di Ascoli Piceno -Assessorato alla Cultura, tel. 0736244970

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top