A Monterubbiano compie 50 anni Sciò la Pica

sciò la picaFesteggiamenti in grande stile a Monterubbiano per l’edizione numero 50 dell’Armata di Pentecoste (la rievocazione storica celebra la nascita della stirpe picena), che si svolgerà dal 1° al 10 giugno.

“La Pentecoste di Monterubbiano – sottolinea Jacopo Nardoni, giovane presidente dell’associazione Armata di Pentecoste – rappresenta il fiore all’occhiello di Monterubbiano. A distanza di mezzo secolo da quel lontano 1965, anno in cui alcuni concittadini coraggiosi decisero di istituzionalizzare le nostre tradizioni, proponiamo festeggiamenti per far vivere fino in fondo l’atmosfera di festa che da millenni rende unica la nostra realtà. Dal 1° al 10 giugno sarà un crescendo di emozioni. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato in passato e che collaborano alla realizzazione di questa edizione. Che il Cinquantenario sia un’occasione per tornare a rivivere le nostre emozioni di un passato che a volte ci appartiene e parla di noi più del presente”.

Intenso il programma della dieci-giorni. Ospiti d’eccezione: la Compagnia dei Folli, il Gams, i Clerici Vagantes. Domenica 1° giugno , alle 17 (teatro Pagani), sarà presentata l’edizione del Cinquantenario; alle 21.30, in piazza, spettacolo del Gams in “Wallace”.

Lunedì 2, concerto aperitivo (alle 17.30) nel Chiostro con la musica medioevale degli Old Ways. Martedì 3 (alle 21.30), esibizione degli alunni dell’Isc Pagani di Monterubbiano. Mercoledì 4 (alle 21.30) prima edizione dei Giochi tra le Corporazioni. Poi si entrerà nei giorni più caldi. Giovedì 5, parata in piazza “Volteggiar di bandiere e suono di tamburi” con il tributo dedicato al Cinquantennale delle rievocazioni di Servigliano, Ascoli, Fermo, Sant’Elpidio a Mare e Monte San Pietrangeli.

Altra giornata ricca quella di venerdì 6 giugno che culminerà con la cena propiziatoria, con la partecipazione dei Clerici Vagantes. Sabato 7 giugno, lettura del Bando e, dalle 21, Corteo storico e allestimento della Compagnia dei Folli in “In Dies”. Domenica 8 giugno sarà il giorno clou della Giostra dell’anello. Titoli di coda? Non proprio, perché martedì 10 giugno, nel verde dei giardini di San Rocco, il rito proseguirà con il banchetto delle Corporazioni, cui faranno seguito i baccanali e l’estrazione della lotteria.

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top