Borgofuturo 2015 – Il Festival ha inizio, ecco i dettagli!

borgofuturo festival 2015Oggi prende il via la 4ª edizione di Borgofuturo, il festival della sostenibilità a misura di borgo, che si svolge il 4 e 5 luglio a Ripe San Ginesio (Macerata  – Marche).

Si comincia alle 9.30 con la presentazione di Daniele Ciprì del film “La buca”. L’evento si inserisce all’interno del workshop che il regista siciliano sta tenendo con il centro di formazione Officine Mattòli e che porterà alla realizzazione di un cortometraggio ambientato a Ripe San Ginesio, primo esempio di residenza artistica, parte del progetto Qui:Borgofuturo.

Alle 10 inaugurazione delle installazioni. Durante tutto il periodo del festival il centro storico di Ripe San Ginesio ospita diverse installazioni artistiche, curate da GAM – Giovani Architetti Macerata, [WabiSabiCulture], Ugo NooZ Torresi, Amanuartes e Ripe Arte.

Alle 10 e 30 comincia il corso Fima per giornalisti ambientali “La notizia ambientale in Italia e l’informazione sull’energia” tenuto da Marco Fratoddi e Sergio Ferraris, che ripropongono i loro due interventi didattici già tenuti durante il Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia nel 2014.

A partire dalle 15, nello Spazio Cinema, gestito da Officine Mattòli, viene proiettato “Materia oscura”, documentario di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti che indaga la realtà degli esperimenti bellici delle forze armate nel territorio del Poligono Sperimentale del Salto di Quirra in Sardegna.

Alle ore 16 lo Spazio Incontri apre al pubblico con il dibattito “Senso di marcia” sulla mobilità sostenibile e sull’innovazione tecnologica: ospiti dell’incontro saranno i referenti di Blablacar, il principale portale di carpooling in Europa, la piattaforma di carpooling per pendolari Jojob.it e Mercedes-Benz Italia. Sarà anche possibile effettuare una prova di guida di un’auto elettrica, per provare il piacere di viaggiare ad emissioni zero.

Alle ore 17 invece lo Spazio Incontri ospita Slow Food e lo Slow Food Youth Network che presentano il progetto Terra Madre giovani – We Feed the Planet: una grande sfida per poter discutere su come nutrire il pianeta con coloro che ne rappresentano il futuro, ossia i giovani agricoltori.

Alle ore 18.30 nello Spazio Incontri con “Paesologie” si parla della figura del paesologo, con l’antropologo Franco Arminio e con un’imprenditrice attenta ai piccoli borghi, Lorenza Cappanera per riflettere sul patrimonio ambientale e sociale di piccoli borghi come Ripe San Ginesio, cercando di immaginarne possibili evoluzioni, ispirate dall’esperienza già in essere a Borgofuturo.

Alle 19.15 nello Spazio Librofuturo con “Femminile plurale. Le donne scrivono le Marche“, l’antologia a cura di Cristina Babino, edita da Vydia editore. A Borgofuturo intervengono le co-autrici Eleonora Tamburrini, Renata Morresi, Allì Caracciolo e Luana Trapè.

Alle 20 nello Spazio Relax, gestito dalla SOMS – Società Operaia di Mutuo Soccorso di Corridonia, ospita il live set di Bob Corn. Voce e chitarra, per canzoni cantate sul battito di piedi, mani e cuori, nella migliore tradizione dei folksinger. Tiziano Sgarbi, in arte Bob Corn, si definisce un contadino: i suoi brani raccontano di terra e di cielo.

Alle ore 21.30 lo Spazio Cinema ospita lo spettacolo “Scarabocchi” di Teatro Rebis di Macerata e Maicol&Mirco. Borgofuturo 2015 ospita il gruppo di lavoro in una residenza che si conclude con la terza anteprima dello spettacolo. Un terzo esordio, perché «questo spettacolo sarà sempre una prima, visto che la rappresentazione muta e vomita nuove scene in continuazione».

Al Festival c’è spazio anche per il “divertimento sostenibile”: sabato sera a partire dalle ore 22.15 nella cava andrà in scena l’incontro tra la musica e il recupero del cibo con Disco Macedonia: la serata anti-spreco organizzata in collaborazione con Slow Food Youth Network, inizia dal recupero degli invenduti di frutta dei mercati provinciali. Il pubblico sarà infatti coinvolto in una sessione di cucina collettiva, con lo scopo di creare una macedonia da gustare a ritmo di musica, con la musica elettronica di Barry Lynn aka Boxcutter, nell’unica data italiana, Susanna La Polla in arte Suz, feat. SPIRE, il nuovo progetto di Paolo Iocca e la Spartiti per Scutari Orkestra.

Tante attività saranno invece dedicate ai bambini con un calendario ricco di eco-eventi e laboratori pensati per coinvolgere anche i più piccoli nel cammino verso un futuro possibile e sostenibile. Dai giochi con materiali riciclati dei Guixot de 8 alla biblioteca viaggiante Bibliomotocarro, nel corso del weekend i bambini potranno partecipare al festival con attività ludico-formative e divertenti sui temi della sostenibilità.

Per domenica 5 luglio sono infine attesi a Borgofuturo grandi ospiti di rilievo nazionale ed internazionale come il regista, autore e sceneggiatore Silvano Agosti, il filosofo ed economista francese, padre della decrescita, Serge Latouche e l’artista bolognese Alessandro Bergonzoni.

Per maggiori informazioni: www.borgofuturo.net

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top