Giornate Europee del Patrimonio 2016 nelle Marche

GEP2016.jpg

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2016Sabato 24 settembre e Domenica 25 settembre si terranno le Giornate Europee del Patrimonio (GEP), manifestazione promossa nel 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee.

Si tratta di un’occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società italiana.

All’iniziativa, com’è ormai tradizione, aderiscono anche luoghi della cultura non statali tra musei civici, comuni, gallerie, fondazioni e associazioni private, costruendo un’offerta culturale estremamente variegata.

Uno straordinario racconto corale che rende bene l’idea della ricchezza e della dimensione “diffusa” del Patrimonio culturale nazionale: da quello più noto dei grandi musei alle meno conosciute eccellenze che quasi ogni paese può vantare e deve valorizzare.

L’edizione #GEP2016, per iniziativa del Consiglio d’Europa, sarà dedicata al tema della partecipazione al patrimonio nella direzione tracciata sin dal 2005 dalla Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore dell’eredità culturale per la società, nota come Convenzione di Faro.

Giornate Europee del Patrimonio nelle Marche

[tabs]

[tab title=”Provincia di Ancona”]

Contro la paura
Ancona, Museo archeologico nazionale delle Marche
Convegno/Conferenza – Il 24 settembre 2016 Orario: 20.00- 23.00
Presentazione del libro di Vittorio Demicheli, Giulio Massobrio e Luigi Narbone. In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, quest’anno intitolate Cultura è partecipazione, il Museo Archeologico Nazionale delle Marche ospita la presentazione del libro “Contro la paura” edito da Baldini & Castoldi. La paura del jihadista della porta accanto, la paura dell’invasione di migranti, la paura dell’ebola e dell’aviaria, la paura della crisi e della povertà. Il libro analizza prima le “derive” della paura, che viene usata come arma nella guerra asimmetrica del terrorismo, come strumento di controllo e indirizzo dalla politica, dai media tradizionali e dal web, e infine come strumento di persuasione occulto per fini economici. Svelati questi meccanismi perversi, gli autori ci offrono un loro “antidoto” a questo virus dei giorni nostri. Sarà presente uno degli autori, Luigi Narbone, che dopo ampia esperienza all’ONU e all’Unione Europea, è attualmente Direttore del Programma Mediterraneo presso il Robert Schuman Centre for Advanced Studies dell’Istituto Universitario Europeo di Fiesole (FI).
La via dell’ambra attraverso l’Europa fino al versante sud- orientale del monte Conero
Numana, Antiquarium statale di Numana
Convegno/Conferenza – Il 24 settembre 2016 Orario: Dalle 20.00 alle 23.00
L’Antiquarium Statale di Numana, propone un incontro con l’archeologo Maurizio Bilò dal titolo: “La via dell’ambra attraverso l’Europa fino al versante sud- orientale del monte Conero” in cui si focalizzerà l’attenzione sull’importanza di Numana nel periodo Piceno come importante centro di scambi commerciali e culturali.

Visite guidate alla Rocca Roveresca di Senigallia
Senigallia, Rocca Roveresca di Senigallia
Visita guidata – Il 24 settembre 2016 Orario: Dalle 20.00 alle 23.00
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2016, alla Rocca Roveresca di Senigallia verranno effettuate due visite guidate, alle 21,00 e alle 21,30, in cui sarà possibile ammirare i vari ambienti del maestoso edificio.

Visite guidate al Museo Omero!
Ancona, Museo tattile statale Omero
Il Museo Tattile Statale Omero organizza visite guidate multisensoriali: un’attività inclusiva e accessibile dagli 8 anni in poi sabato 24 settembre alle ore 16,30 e domenica 25 settembre alle ore 10,30.

GEP Anfiteatro romano
Ancona, Anfiteatro romano di Ancona
Apertura straordinaria – Il 24 settembre 2016 Orario: 17.00 – 21.00
Sabato 24settembre, apertura straordinaria dell’Anfiteatro romano di Ancona ore 17.00 – 21.00. Ingresso libero

GEP Area archeologica Via Cavallotti
Senigallia, Senigallia Via Cavallotti
Apertura straordinaria – Il 24 settembre 2016 Orario: 16.00 – 20.00
sabato 24 settembre 2016, apertura straordinaria con visite guidate dell’area archeologia di Via Cavallotti, ore 16.00 – 20.00 Ingressi libero

GEP Lungomare Vanvitelli
Ancona, Lungomare Vanvitelli
Apertura straordinaria – Il 24 settembre 2016 Orario: 17.00 – 21.00
Ore 17.00 – 21.00: apertura straordinaria dell’area archeologica del Lungomare Vanvitelli. Ingresso libero

GEP Immergiti nell’archeologia di Ancona
Ancona, sede della Soprintendenza
Altro – Il 24 settembre 2016 Orario: 9.00 – 13.00
sabato 24 settembre, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso la sede della Soprintendenza di Via Birarelli

Giornate europee del Patrimonio
Ancona, Archivio di Stato di Ancona
Apertura straordinaria – Il 24 settembre 2016 Orario: 09.00-17.00

[/tab]

[tab title=”Provincia di Ascoli Piceno”]

A cavallo dell’Adriatico: i Piceni all’alba della storia
Ascoli Piceno, Museo archeologico statale di Ascoli Piceno
Convegno/Conferenza – Il 24 settembre 2016 Orario: Dalle 20.00 alle 23.00
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio il Museo Archeologico Statale di Ascoli Piceno aderisce all’iniziativa con una conferenza a cura della dr.ssa archeologa Nora Lucentini dal titolo: “A cavallo dell’Adriatico: i Piceni all’alba della storia”.

“Picenus viator. Pellegrinaggi di ieri e di oggi”
Ascoli Piceno, Archivio di Stato di Ascoli Piceno
Convegno/Conferenza – Il 24 settembre 2016 Orario: 17.00
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, sabato 24 settembre alle ore 17,00 si terrà una Tavola Rotonda dal titolo “Picenus viator. Pellegrinaggi di ieri e di oggi”. Introduce la Direttrice Dr.ssa Laura Ciotti. Interventi di Luigi Girolami, Emidio Santoni, Andrea M.Antonini, Sergio Spurio, Franco Laganà.
Tavola rotonda in cui saranno messe a confronto le testimonianze medievali con le riproposizioni attuali dei percorsi Ascoli – Assisi, ed Ascoli – Roma.
Esposizione di documenti archivistici sui pellegrinaggi attestati nel luogo piceno dal XIII° sec. al XVI° sec.

[/tab]

[tab title=”Provincia di Macerata”]

APERTURA STRAORDINARIA – GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2016
Camerino, Sezione di Archiviodi Stato di Camerino
Apertura straordinaria – Il 24 settembre 2016 Orario: 9.00 – 13.00

L’espansione Romana al Museo Archeologico di Urbisaglia
Urbisaglia, Museo archeologico statale di Urbisaglia
Visita guidata – Il 24 settembre 2016 Orario: 20.00-23.00
Il Museo Archeologico Statale di Urbisaglia propone un percorso centrato sul tema dell’espansione romana intesa come guerra e commercio. Sono infatti queste le due direttrici principali percorse dai Romani per entrare in contatto e comunicazione con altri popoli e culture.

Teatro Liolà al Museo Archeologico Statale di Cingoli
Cingoli, Museo archeologico statale di Cingoli
Spettacolo teatrale – Il 24 settembre 2016 Orario: 21.00-23.00
Al Museo Archeologico Statale di Cingoli sarà presente la compagnia teatrale Teatro LioLà di Cingoli che a partire dalle 21.00 reciterà più volte durante la serata il Canto XXVI della Divina Commedia di Dante, in cui Ulisse, nel suo racconto al poeta, invita a seguire la virtù e la conoscenza.

Apertura straordinaria all’Archivio di Stato di Macerata
Macerata, Archivio di stato di Macerata
Apertura straordinaria – Il 24 settembre 2016 Orario: 15.00 – 19,00

Apertura straordinaria per le Giornate Europee del Patrimonio
Macerata, Biblioteca statale di Macerata
Visita guidata – Il 24 settembre 2016 Orario: 15.00 -19.00
Visite guidate alla mostra bibliografica allestita in sede dal titolo: “Antico Digitale: la Biblioteca Buonaccorsi tra passato e futuro“. La mostra presenta una selezione di volumi di particolare interesse del Fondo Buonaccorsi, secondo un percorso cronologico che testimonia l’evoluzione della produzione libraria nel corso dei secoli. Particolare attenzione è rivolta alla possibilità per il visitatore di visualizzare sullo schermo alcuni dei volumi presenti nelle bacheche, opportunamente scansionati, attraverso una semplice applicazione che consente di sfogliare virtualmente l’intera opera.

[/tab]

[tab title=”Provincia di Pesaro e Urbino”]

La Venere di Urbino torna a Corte
Urbino, Galleria nazionale delle Marche
Mostra – Dal 06 settembre 2016 al 18 dicembre 2016 Orario: 8.30-19.15
A quasi cinque secoli dalla committenza di Guidobaldo II Della Rovere, per la prima volta la Venere di Urbino, dipinta da Tiziano nel 1538 e custodita oggi nelle Galleria degli Uffizi, tornerà nella città marchigiana.

Eventi sismici nel Novecento a Fano: cronache e testimonianze d’archivio
Fano, Archivio di Stato di Pesaro. Sezione di Fano
Mostra – Il 24 settembre 2016 Orario: 8.30-12.30
Esposizione di documenti, fotografie, cronache provenienti dall’Archivio storico comunale di Fano relativi ai terremoti storici che hanno interessato la città nel secolo XX

memo fano“La forma della città. Fano, Fossombrone, Pesaro & Urbino nella cartografia dal XVI al XVIII secolo”
Mediateca Montanari – Memo, Fano (PU)
25 settembre – 19 ottobre 2016 – Inaugurazione domenica 25 settembre – ore 17.00
Sarà inaugurata a Fano, presso la biblioteca MEMO il 25 settembre alle ore 17, una mostra di cartine storiche, incisioni di città della provincia di Pesaro e Urbino del XVI, XVII e XVIII secolo. Presenti, tra le due dozzine di cartine esposte, immagini della città di Fano, Pesaro, Fossombrone e Urbino ed altre, di vari incisori, tra cui il poeta Daniel Meisner, nato a Chomutov in Boemia nel 1585 e coautore del Thesaurus Philopoliticus,Thesaurus philopoliticus o Politisches Schatzkästlein, una serie di 830 incisioni di panorami di città, arricchite da massime di latino e tedesco moraleggianti. Sono inoltre da ammirare nella mostra una bella incisione di Pesaro, a volo di uccello, di Georg Braun e Frans Hogenberg, la cui prima incisione risale al 1581; una rara cartina di Fano della Scuola di cartografi di Lafreri, incisa da Paolo Forlani e pubblicata la prima volta nel “Il Primo Libro Delle Citta, Et Fortezze Principali Del Mondo” e in seguito in Giulio Ballino’s “De’ Disegni Delle Piu Illustri Citta e fortezze del mondo”, pubblicato a Venezia da Zaltieri nel 1567 e 1568. Una bella veduta di Fossombrone ” Forum Sempronii vulgo Fossombrone Ville de l’Etat de l’Eglise dans le Duchè d’Urbin”, per la prima volta pubblicata nel “Theatrum Civitatum et admirandorum Italiae”, pubblicato ad Amsterdam nel 1663 da Johannes Blaeu. La cartina esposta è ristampata, utilizzando le lastre di Blaeu, da Pierre Mortier nel 1704,1705; una veduta “fantastica”, nel senso di completamente immaginosa, della città di Urbino, tratta dall’edizione tedesca della Cosmographia del Munster, uno dei più importanti cartografi tedeschi del XVI secolo. Nella mostra sono da ammirare anche libri di autori che hanno visitato e descritto le loro impressioni delle città in Provincia di Pesaro e Urbino: un edizione del “Journal du Voyage de Michel de Montaigne en Italie, par la Suisse et l’Allemagne, en 1580 et 1581 ” del 1774, la cui storia del ritrovamento ha dell’incredibile, visto che è stato scoperto solo nel XVIII secolo,e poi di nuovo perduto. Un “Voyage d’un Français en Italie fait dans les années 1765 et 1766 del francese Lalande” per far conoscere “cette belle partie du monde” e un esemplare in lingua latina dell’ “Itinerarium Italiae”, di Andreae Schotti, pubblicato a Amsterdam nel 1655.
Le cartine fanno parte di una collezione privata. La mostra è curata da Aldo Tenedini, insegnante di Lingua e Civiltà tedesca al Liceo Nolfi di Fano. Saranno presenti inoltre all’inaugurazione l’Assessore alle Biblioteche Samuele Mascarin, lo storico Franco Battistelli, lo storico della cartografia delle Marche Giorgio Mangani e il sociologo, Peter Kammerer, autore insieme a Ekkehart Krippendorf di “Reisebuch Italien” (1979) e di altri libri sull’Italia. La mostra sarà visitabile dal 25 settembre al 19 ottobre. La cittadinanza è invitata.

“Città ed eventi calamitosi : i terremoti nelle città dell’ex Ducato di Urbino e Pesaro dal XVI° al XX° secolo”
Pesaro, Archivio di Stato di Pesaro-Urbino
Mostra – Il 24 settembre 2016 Orario: 15.30-19.30
Questa esposizione intende offrire un panorama storico degli eventi sismici verificatisi ( o comunque ben avvertiti ) nelle città dell’ex Ducato prima, della Legazione poi, la quale, fin alla vigilia dell’Unificazione Nazionale, comprendeva anche l’Eugubino ed il Senigalliese, per non parlare dell’intero Montefeltro. Dalle prime scarne testimonianze di terremoti nel Cinquecento ( abbastanza documentato è solo quello del 1572 ) alle scosse del tardo Seicento che colpiscono un territorio ormai marginalizzato da un punto di vista economico e demografico, alle frequenti scosse verificatesi nel Settecento che hanno lasciato il segno nelle nostre città. Né sono stati trascurati i terremoti del secolo XIX e quelli del XX, che sembrano segnare quasi tutti i decenni che lo compongono, dal terremoto riminese del 1916 a quello che ha colpito gran parte dell’Appennino umbro-marchigiano nel 1997.

Visita guidata al museo archeologico allestito nel Palazzo ducale di Urbino e apertura straordinaria della Galleria Nazionale delle Marche
Urbino, Galleria nazionale delle Marche
Visita guidata – Il 24 settembre 2016 Orario: 8,30-23.00 chiusura biglietteria ore 22.00

visite guidate e apertura torricino per le giornate europee del patrimonio
Urbino, Galleria nazionale delle Marche
Visita guidata – Dal 24 settembre 2016 al 25 settembre 2016 Orario: sabato 24 dalle 8.30 alle 19.15 e dalle 20.00 alle 23.00

I depositi della Rocca Demaniale di Gradara. “LA QUADRERIA NASCOSTA”
Gradara, Rocca demaniale di Gradara
Apertura straordinaria – Dal 24 settembre 2016 al 25 settembre 2016 Orario: 20.00 – 23.00

Il Palazzo Scolastico di Urbino : da Scuola XXVIII Ottobre a Scuola Giovanni Pascoli
Urbino, Archivio di Stato di Pesaro. Sezione di Urbino
Mostra – Il 25 settembre 2016 Orario: 8.30- 12.30
L’edificio che attualmente ospita sia le scuole elementari sia l’Archivio di Stato rappresenta un notevole esempio di architettura razionalista. Il Palazzo, originariamente intitolato alla data dell’ascesa al potere del fascismo, XXVIII ottobre 1922, nel 1955, in occasione del centenario della nascita di Giovanni Pascoli, venne dedicato al poeta.
Saranno esposti documenti relativi alla inaugurazione dell’edificio (delibere della Giunta Comunale, inviti ad alte personalità dello Stato, telegrammi, lettere e fotografi dell’epoca) ed alcuni manifesti e programmi relativi alle iniziative urbinati e romagnole per le celebrazioni del centenario pascoliano.

Apertura straordinaria del torricino del Palazzo ducale di Urbino
Urbino, Galleria nazionale delle Marche
Apertura straordinaria – Il 25 settembre 2016 Orario: 8.30-19.15
Domenica 25 settembre dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle 15,00 alle 19,00 si effettuerà un’apertura straordinaria del Torricino

[/tab]

[/tabs]

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top