Premio Inchiesta 2016 a Gianluigi Paragone

Gianluigi-Paragone.jpg

Premio Inchiesta 2016Venerdì 23 Settembre, alle ore 21:15, presso il Cinema Teatro Torquis (Largo Matteotti) di Filottrano, sarà consegnato il Premio inchiesta 2016 a Gianluigi Paragone, conduttore di “La Gabbia” (La7) per la sua battaglia contro la burocrazia e le leggi inutili.

[box style=”2″]

Giornalista appassionato di musica, showman disordinato, ex leghista ora criticato di populismo, personaggio irrequieto e dinamico, Gianluigi Paragone è una voce malpancista che ha indossato giacca e cravatta per poi tornare ai jeans e ai lobi forati. È a lui e alla sua battaglia titanica contro burocrazia e leggi inutili che il Festival marchigiano dedica il Premio Inchiesta dell’edizione 2016.
Mossi i primi passi nella provincia di Varese, Paragone ha esordito nel quotidiano Prealpina, è stato direttore del telegiornale dell’emittente locale Rete 55 e del quotidiano La Padania. Nel 2009 è approdato al quotidiano Libero, di cui è stato vicedirettore e, per un brevissimo periodo, direttore. Approdato nello stesso anno in casa Rai in qualità di conduttore, ha ricevuto nel giro di un mese la nomina di vice direttore di Rai 1 prima, e di Rai 2 poi.

Dal 2010 al 2013 conduce il talk show politico L’ultima parola. Si presenta con la chitarra a tracolla e canta contro la politica e la finanza, incorre nelle ire dell’allora segretario della Lega Nord Umberto Bossi che invita gli esponenti leghisti a disertare il programma; si allontana in maniera sempre più netta dai quadri Rai. La rottura definitiva avviene nel 2013, quando il giornalista si dimette dall’incarico di vice direttore, muovendo in direzione di La7.

Qui conduce La gabbia, programma di approfondimento giornalistico nato da un’idea di Paragone insieme a Sergio Bartolini, definito da Aldo Grasso nelle colonne del Corriere della Sera: “il peggior talk show dei bar di Caracas”. Dal 29 giugno al 1º agosto 2015 sempre su LA7 conduce In onda insieme a Francesca Barra. Paragone è anche voce in radio, dove affianca Mara Maionchi nella conduzione del programma Benvenuti nella giungla, su Radio 105.

[/box]

Un riconoscimento speciale dal Festival del Giornalismo di inchiesta sarà assegnato anche a Rai News 24, il canale televisivo all news italiano, ora affidato alla direzione di Antonio Di Bella, che sta svolgendo uno straordinario lavoro per raccontare le storie e i drammi della nostra vita quotidiana. Il premio sarà consegnato al vice direttore Filippo Nanni, già capocronista del Tg3, coautore di Ballarò e docente alla Scuola di giornalismo di Urbino. In particolare, verrà applaudita l’attenzione dimostrata in occasione del terremoto avvenuto lo scorso 24 agosto, documentato dal canale televisivo con particolare minuzia.

Parterre d’eccezione anche per la presentazione che sarà curata da Patrizia Ginobili e Francesca Piatanesi del tg3 Rai Marche e Luca Falcetta, interverranno le telecamere di Tg3 Marche.

La serata sarà trasmessa per la prima volta in diretta streaming video e sarà possibile vederla sia su pc che su smartphone e tablet.

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top