Il marchigiano Giorgio Montanini protagonista a Nemo – Nessuno Escluso su Rai2

Giorgio MontaniniLa realtà è fatta di storie e c’è un solo modo per raccontarle: viverle. Nemo – Nessuno Escluso è un programma che racconta la realtà attraverso le storie delle persone, mettendo direttamente i protagonisti al centro di un racconto fatto sul campo dagli inviati che realizzeranno filmati esclusivi. Immagini e racconti che saranno la narrazione di un viaggio, la cronaca di “un’immersione” nella realtà. Raccontare è quello che faranno ogni settimana i conduttori e gli inviati di Nemo – Nessuno Escluso, nuovo programma di Rai2, di Alessandro Sortino e coprodotto da FremantleMedia Italia, in onda ogni mercoledì dal 12 ottobre alle 21.10.

Tema della prima puntata: il futuro. In studio, Enrico Lucci e la giornalista Valentina Petrini al loro debutto nelle vesti di conduttori e lo stand-up comedian Giorgio Montanini.

Stili diversi al servizio di una nuova idea di programma, che mescola informazione e intrattenimento.
Lucci e Petrini, una inedita coppia di conduttori-inviati porteranno sul palco di Nemo – Nessuno Escluso l’esperienza di chi è abituato a stare sul campo e ad indagare. Esperienza che continuerà perché saranno anche autori di molti servizi: nella prima puntata, infatti, Lucci racconterà il mondo delle piccole miss (e le aspirazioni delle loro mamme) mentre Valentina Petrini, dalle trincee del Donbass, mostrerà una guerra di cui si parla sempre meno, quella tra Ucraina e Russia, attraverso le parole di un gruppo di ragazzi italiani che combatte su quel fronte. E sempre nella prima puntata anche un servizio di David Chierchini e Matteo Keffer su Juventa, la nave che salva i migranti; “Welcome to Torbella”, un viaggio nella Gomorra di Roma, di Daniele Piervincenzi, e “Gioia Sia” di Selenia Orzella che indaga il rapporto tra i giovani e la religione.

Tra un servizio e l’altro, in uno studio moderno, caratterizzato da una lunga passerella e da una postazione musicale live, ci saranno ospiti sempre diversi che si racconteranno attraverso le loro esperienze personali. Uomini e donne ai quali è richiesto solo di raccontare e raccontarsi: scienziati e persone comuni, gente di spettacolo, scrittori e politici. Tutti possono partecipare a Nemo, nessuno è escluso.

Le schede

[tabs]

[tab title=”Alessandro Sortino”]

Alessandro Sortino: giornalista professionista e sceneggiatore, Sortino è nato a Roma nel 1969. Nel 1999 ha vinto il Premio Penne pulite con “Diario di guerra”, programma incentrato su storie di vita dalla Serbia e dal Kosovo. E’ stato inviato e co-autore del programma “Le Iene” dal 2000 al 2008 e ha vinto il Premio giornalistico televisivo “Ilaria Alpi” nel 2007 nella sezione dedicata ai temi del lavoro. Dal 2008 ha lavorato per Rai3 e per La7, vincendo il Premio “Ilaria Alpi” per un servizio sull’Ilva di Taranto andato in onda su PiazzaPulita. Nel 2012 gli è stato conferito il Premio Borsellino. Nel 2014 è passato a Tv2000 come vicedirettore e direttore creativo. E’ capo progetto e autore di Nemo.

[/tab]

[tab title=”Enrico Lucci”]

Enrico Lucci (Velletri, 1964) è stato per quasi vent’anni inviato delle “Iene”. Nel 1996 ha vinto il premio giornalistico televisivo “Ilaria Alpi” con la trasmissione Telesogni su Rai3. Ha condotto Vacanze e Lotta di Classe su Italia 1 e nel 2003 ha scritto il romanzo “Tutto può ancora accadere (aspettando Tony Randine)”. Nel 2016 ha lasciato Le Iene per iniziare a lavorare a Nemo, dove sarà allo stesso tempo conduttore e inviato portando sul palco il suo sguardo e il suo stile inconfondibili.

[/tab]

[tab title=”Valentina Petrini”]

Valentina Petrini ha 37 anni ed è tarantina. Reporter per passione, ha iniziato la carriera in radio (Popolare Network). Poi tante inchieste per la carta stampata: Unità, Repubblica, Adnkronos, il Venerdì, l’Espresso. Dal 2007 lavora in tv: ha iniziato con “Malpelo” su La7 (Il caso ILVA e La ‘ndrangheta nel porto di Gioia Tauro), poi 5 edizioni di “Exit” e fino a giugno del 2016 è stata inviata di punta di “PiazzaPulita”. Ha condotto e scritto con Pablo Trincia il programma “I Cacciatori” per Discovery (Canale 9, in onda a novembre 2016). Semifinalista Premio Ilaria Alpi nel 2011 con l’inchiesta lunga da 70’ “La macchina del consenso” sugli intrecci tra voto, sanità e ‘ndrangheta in Calabria. Vincitrice del premio internazionale “Dig Awards 2016” con il reportage “Travelling with refugees” in cui si è finta profuga e ha camminato dalla Grecia all’Austria confondendosi con i migranti in fuga dalla Guerra. A Nemo sarà inviata e conduttrice.

[/tab]

[tab title=”Giorgio Montanini”]

Nato a Fermo nel 1977, Giorgio Montanini si laurea in Scienze della Comunicazione e coltiva la sua passione per il mondo dello spettacolo frequentando numerosi laboratori di improvvisazione teatrale e diplomandosi nel 2009 all’Accademia Cinematografica di recitazione e doppiaggio di Giovani Fiorani e Simone Cicconi.  Attore, cabarettista, doppiatore passa con disinvoltura dal cinema alla fiction, dal teatro classico a quello brillante e comico. Per la televisione lavora nel lungometraggio Il fuoco nella testa di Stefano Mazzeo e nelle trasmissione Zona Cabaret. In radio ha condotto su Rai Radio 2 Ottovolante e su Radio Linea Mediterrones. Nel 2010 ha vinto Cabaret amore mio, l’oscar della creatività comica. Nel 2013 è stato ospite fisso ed autore dei testi nel nuovo programma di Rai2 #Aggratis!. Membro del gruppo Satiriasi – L’officina della satira, dopo il debutto a teatro ha partecipato a diversi programmi televisivi. Dal 2014 al 2016 ha condotto su Rai3 “Nemico pubblico”, trasmissione da lui scritta con l’ausilio di Satiriasi. Sempre su Rai3 ha curato la copertina satirica del talk show “Ballarò”. A “Nemo” sarà una presenza fissa con monologhi e contributi video.

[/tab]

[/tabs]

Condividi questo evento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *