A Castelfidardo torna PIF – Premio Internazionale della Fisarmonica

Dal 9 al 16 settembre il Grand Tour delle Marche nella capitale mondiale dello strumento che “da solo fa un’orchestra”. A Castelfidardo torna il Premio Internazionale della Fisarmonica.

Pif 2018Con Sergio Caputo e artisti da tutto il mondo, una settimana di musica e performance per tutti i gusti. L’Italia degli eventi e delle esperienze autentiche naviga a gonfie vele anche a settembre. Previsioni ottimistiche degli operatori per l’ultimo mese d’estate ed il Grand Tour delle Marche, proposto da Tipicità ed ANCI, punta su musica ed internazionalità.

A Castelfidardo, dal 9 al 16 settembre, è l’ora del PIF – Premio Internazionale della Fisarmonica, un vero Festival diffuso nel tempo e nello spazio, che si lascia vivere ed assaporare per un’intera settimana.

La settimana musicale inizia domenica 9 con il “Farfisa day”, che si protrarrà per tutta la giornata, con apertura della mostra dedicata ai leggendari organi Farfisa e con concerto (ore 18) all’auditorium San Francesco. La serata propone il Gala inaugurale, con spettacolo teatrale, circense e musicale, con note leggere e lacrime amare. Un omaggio a Paolo Soprani, padre della fisarmonica, nel centenario della morte. La sera di martedi 11 settembre altro “special event” con Electro talk&play, la fisarmonica elettronica tra musica e parola.

Mercoledì 12 settembre il Premio entra nel vivo con un brindisi di benvenuto in musica e degustazione di tipicità delle Marche, in collaborazione con Marchigianamente. Momento clou il talk show sul mondo musicale, con la speciale partecipazione di Sergio Caputo, Simona Molinari, Michele Monina e Mattia Toccaceli e la presenza della band “Calambre quartet”.

Da giovedì a domenica appuntamento, ogni giorno alle dodici, con l’AperiPif che apre le giornate con aperitivi speciali da gustare insieme a concerti d’autore.

Con un ricchissimo palinsesto di audizioni, stage, masterclass e workshop, Castelfidardo conferma il suo ruolo di promozione per la fisarmonica come strumento per tutte le generazioni e per tutti i generi musicali. Non a caso tutti i concerti in programma prevedono l’ingresso gratuito.

Arte di strada, sapori del territorio ed attività musicali dedicate ai più piccoli completano il ricco programma del Premio e promettono un’esperienza stimolante per ogni gusto e preferenza.

Grande chiusura domenica 16 settembre, nel pomeriggio, con la premiazione dei vincitori nelle diverse categorie giudicati da una prestigiosa giuria guidata dal presidente, il maestro Friedrich  Lips, artista immenso al quale la fisarmonica classica moderna deve moltissimo. A seguire spettacolo di arrivederci con il concerto di Riccardo Tesi e l’orchestra italiana.

Farfisa Day

domenica 9 settembre
L’anteprima del Premio Internazionale di fisarmonica riunisce infatti due emblemi: la Farfisa e Paolo Soprani. All`eccellenza fondata nell`immediato dopoguerra e al fondatore dell`industria della fisarmonica Paolo Soprani è dedicato il programma di domenica 9 settembre. La settima edizione del Farfisa day promosso dall`omonima associazione culturale si svolge infatti a Castelfidardo richiamando centinaia di appassionati anche da fuori regione. Nata nel 1946 dalla fusione delle ditte Settimio Soprani di Castelfidardo, Fratelli Scandalli di Camerano e Frontalini di Numana (ritiratosi dopo appena nove mesi), la FAbbriche Riunite di FISArmoniche, seppe esprimere il meglio della tradizione artigiana, leggendo i tempi e cogliendo le opportunità del boom economico: raggiunse picchi di 2100 dipendenti, con strumenti richiesti da 87 paesi. I prodotti di alta qualità come la fisarmonica Super VI, il Synth Accordion e il Compact duo, prima serie di organo a due tastiere, finirono nelle mani dei più grandi artisti e band dell`epoca. L`esposizione in Auditorium sarà aperta fino a martedì; alle 18:00 di domenica si esibiranno i maestri Pino Gulizia (organo elettronico Farfisa Pergamon) e Valentino Lorenzetti (fisarmonica elettronica).

In serata, alle 21:00 al teatro Astra, ingresso libero, lo straordinario spettacolo circense e musicale Fissò Armonikos – Uomini e fisarmoniche, rende invece omaggio con note leggere e lacrime amare al padre della fisarmonica Paolo Soprani nel centenario della morte.

Share this post

scroll to top