in ,

Il Travaglio della memoria a Castelfidardo

evento teatrale CastelfidardoMercoledì 26 agosto, la rassegna Coneriana Cult ospiterà il giornalista Marco Travaglio con il suo spettacolo teatrale “Promemoria – 15 anni di storia d’Italia ai confini della realtà” presso il Parco delle Rimembranze di Castelfidardo, con inizio alle ore 21:15.

Marco Travaglio poterà sul palco i fatti e i protagonisti degli ultimi quindici anni di cronache italiane: Tangentopoli, le stragi di mafia, i ricatti incrociati della politica, l’attacco alla Costituzione. Un promemoria per non dimenticare e per offrire all’ascolto dello spettatore la lettura di documenti, connessioni, storie, citazioni di atti processuali, intercettazioni, interrogatori, e denuncia la corruzione morale e l’incapacità politica della classe dirigente.

Promemoria” si presenta in forma di memorandum, suddiviso in sei quadri più un epilogo. Il percorso parte dalle ceneri della prima Repubblica, per arrivare sino ad oggi, dai sette milioni di tangenti a Mario Chiesa che innescarono Mani pulite, allo “stalliere mafioso” di Arcore, dalle spartizioni delle tangenti tra Dc, Psi, Pci e gli altri partiti, al rimpianto finale per gente onesta come Ambrosoli, Borsellino e Berlinguer. E proprio a Berlinguer è dedicato il finale.

Lo spettacolo, prodotto da Promo Music, si avvale del prezioso contributo musicale di Valentino Corvino, che insieme a Fabrizio Puglisi dà vita sul palco ad una sorta di dj set alternando la musica a documenti audio. La regia teatrale è curata da Ruggero Cara.

La prima Repubblica muore affogata nelle tangenti, la seconda esce dal sangue delle stragi, ma nessuno ricorda più niente. La storia è maestra, ma nessuno impara mai niente. Avanti il prossimo: se non vi sono bastati Andreotti, Craxi e Berlusconi, ora magari arrivano Lele Mora e Flavio Briatore.Marco Travaglio

Note di regia

Il Travaglio della memoria: così, oltre il gioco di parole, potremmo chiamare questo nostro tentativo di coniugare il puntuale e quasi implacabile impegno giornalistico di Travaglio con la musica di Corvino. Una musica che quindi non è né descrittiva né tantomeno lenitiva ma si propone di volta in volta come cornice, evocazione, suggestione o provocazione a risaltare la nitidezza del racconto della nostra storia recente che, a partire dall’affogamento nelle tangenti della prima Repubblica, passando per la resistibile ascesa di Berlusconi, sembra precipitare sempre di più, di capitolo in capitolo, coi toni della farsa, del grottesco, della tragicommedia ma con la tragedia sempre dietro l’angolo. Vorremmo, tramite la musica, ottenere un effetto di ” galleggiamento” di questa memoria che Travaglio così precisamente ci propone, per sfuggire alle facili lusinghe dell’antipolitica ed anzi per assumerci le nostre responsabilità poiché si tratta pur sempre della nostra storia; e come si sa la storia insegna, ma nessuno impara mai niente. Ruggero Cara

Marco Travaglio – biografia
Torinese, Marco Travaglio comincia a lavorare come giornalista poco dopo il diploma di maturità classica e mentre consegue due lauree, la prima in lettere moderne e la seconda in storia contemporanea. Dopo l’esperienza maturata in piccole testate cattoliche e in seguito ‘Il Giornale’ passa a ‘La voce’, ma è soprattutto a partire dalla fine degli anni ’90 che diventa un personaggio pubblico di rilievo: interessato a problemi di politica e di mafia, scrive alcuni volumi sui processi più famosi degli ultimi anni scagliandosi prima contro Giulio Andreotti e poi contro Silvio Berlusconi e i suoi collaboratori. Nonostante abbia sempre vinto le numerose cause di diffamazione che gli sono state intentate, nel 2001 desta grandi polemiche la sua apparizione al programma di Daniele Luttazzi ‘Satyricon’, su Raidue. l’Anno dopo, all’estromissione di Luttazzi e Travaglio (oltre a Enzo Biagi e Michele Santoro) dalla tv pubblica e, chiaramente, anche da mediaste, lontano dagli schermi tv, Travaglio comincia un vero e proprio tour de force che lo porta a pubblicare libri con una velocità impressionante e a girare l’Italia per promuoverli in numerosi incontri col pubblico.
Pur essendosi sempre dichiarato uomo di destra, la sua avversione a Silvio Berlusconi e allo schieramento di centrodestra attuale l’ha portato a collaborare con giornali tipicamente di sinistra come ‘Repubblica’, ‘MicroMega’ e ‘L’Unità’. E’ ospite fisso nella trasmissione di Michele Santoro, ‘Annozero’. Nel 2007, su invito di Promo Music, ha deciso di portare in scena “Promemoria, 15 anni di storia d’Italia ai confini della realtà” in cui per la prima volta all’interno di una dimensione teatrale ripercorre le vicende della seconda repubblica da Mani Pulite ad oggi.

Promemoria. 15 anni di storia d’Italia ai confini della realtà
Mercoledì 26 agosto – ore 21:15
Parco delle Rimembranze di Castelfidardo (AN)

Testi: Marco Travaglio
Musiche originali: Valentino Corvino
Scene e costumi: Rosanna Monti
Luci: Stefano Delle Piane
Assistente alla regia: Elisabeth Boeke
Produzione: Promo Music

Il prezzo del biglietto è di €15. Prevendita biglietti a Castelfidardo presso la Pro Loco , la libreria Aleph e il Ritrovo degli Elfi. Per ulteriori info potete chiamare il 348.5413951. www.conerianacult.it


Promemoria. 15 anni di storia d’Italia ai confini della realtà. Con DVD di Marco Travaglio, € 16,58 Ordina da IBS Italia

Festa della Patata Rossa – Borgo Pace (PU) – 29 e 30 agosto 2009

Notre Dame – Macerata – 29 agosto 2009