in ,

La stagione teatrale 2009/2010 Teatro delle Energie di Grottammare (AP)

stagione teatro delle energie GrottammareIl cartellone 2009/2010 del Teatro delle Energie realizzato dal Comune di Grottammare e dall’Amat-Associazione Marchigiana Attività Teatrali con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e della Regione Marche è stato presentato alla stampa dal sindaco Luigi Merli e dall’assessore alla cultura Enrico Piergallini insieme al presidente dell’Amat Gino Troli e al direttore Gilberto Santini.

Sei i titoli nel programma che si inaugura martedì 8 dicembre con Enzo Vetrano e Stefano Randisi in Pensaci, Giacomino! di Luigi Pirandello, rappresentazione morale e grottesca della famiglia che invita lo spettatore, con il pungente umorismo pirandelliano, a riflettere su temi sempre attuali come violenza e rispetto.

Segue, domenica 17 gennaio, l’appuntamento con il grande teatro napoletano. In scena Carlo Giuffrè (nella foto) e Angela Pagano in I casi sono due di Armando Curcio. Giuffrè, che in veste di interprete e di regista, da anni lavora per mantenere vivo il repertorio storico otto-novecentesco, propone ora questa divertente commedia che parla di desiderio di paternità e degli incidenti in cui si può incorrere tentando di appagarlo.

Mercoledì 10 febbraio il cartellone propone I Karamazov dal romanzo I fratelli Karamazov di Fedor Dostoevskij messo in scena da Marinella Anaclerio e con un cast che comprende, fra gli altri, Giovanni Costantino, Flavio Albanese, Totò Onnis, Roberto Mantovani e Titino Carrara. Ultima e massima opera del grande scrittore russo, il romanzo è una pefetta sintesi della sua indagine filosofica sul dramma scaturito dal conflitto tra fede, dubbio, ragione e libero arbitrio (inizio della rappresentazione anticipato alle ore 20,15).

Dopo aver dato voce alle più belle pagine di Pessoa, a quelle della biografia di Raffaello Sanzio e da ultimo a quelle di Pavese, Alessandro Preziosi, protagonista di una prossima fiction televisiva sulla vita del santo, si confronta giovedì 11 marzo in una data esclusiva per le Marche con Le Confessioni di Sant’Agostino. Opera filosofica e teologica di grande profondità, moderna nonostante i quindici secoli e le innumerevoli letture, le Confessioni attraversano le tappe di un itinerario spirituale alla ricerca della verità e testimoniano l’incontro di Agostino di Ippona con la fede.

Gianfranco D’Angelo e Ivana Monti giovedì 25 marzo portano in scena, con la regia di Patrick Rossi Gastaldi, Un giardino di aranci fatto in casa, commedia di Neil Simon che, con sentimento e ironia leggera, racconta il burrascoso incontro tra una figlia dimenticata per diciotto anni e il padre, famoso sceneggiatore di Hollywood in crisi creativa.

Chiude la stagione martedì 6 aprile Franco Branciaroli con l’Edipo Re di Sofocle, capolavoro del drammaturgo greco e uno dei testi fondamentali della cultura occidentale. Nella singolare messa in scena di Antonio Calenda la figura di Edipo diventa straordinariamente attuale: disteso su un lettino, Edipo riscrive il proprio passato e, condensando in sé più personaggi, quasi dimostra che in lui solo si convogliano tutte le radici della colpa.

Abbonamenti e biglietti sono in vendita al Comune di Grottammare, Ufficio Cultura tel. 0735 739238

Infinito Festival: attesa per l’astrofisico Ettore Perozzi e la sua conferenza

Scrivere Danzando: la danza a Civitanova Marche trova spazi e progetti nel mondo dell’editoria