in

Notte di San Lorenzo – Ascoli Piceno – 10 agosto 2009

notte di San Lorenzo Ascoli PicenoQuarto appuntamento con la Notte di San Lorenzo dal Tramonto all’Alba ad Ascoli Piceno il 10 agosto 2009. Arte, Letteratura, Prosa, Musica, Danza, Teatro Acrobatico e Fuochi d’Artificio, seguendo le stelle cadenti in una notte senza fine.

La Notte di San Lorenzo di Ascoli Piceno, con un programma ricco di imprevedibili sorprese e di coinvolgenti performance, per uno speciale percorso nelle culture e nelle tradizioni del mondo, evocate e raccontate attraverso immagini e musica, storie e movimenti coreografici, favole e poesia. La Notte di San Lorenzo, l’Ascoli della fantasia che ritorna e delle stelle che cadono in cui potrà capitare di trovarsi immersi nel gioco, entrare nel mistero dei racconti, cullarsi sulle ali della poesia, meravigliarsi davanti ad emozionanti improvvisazioni e molti big: da Simone Cristicchi ai Casino Royale, dai Velvet ad Enrico Capuano.

Ma la vera sfida, l’utopia realizzata dalla Notte, sarà il portare lo spettacolo dove non è atteso, non solo nelle grandi piazze, ma nelle strade più nascoste, nei chiostri, nelle antiche rue impregnate ancora di storia, riscoprendo luoghi dimenticati anche dagli ascolani, costretti a scarpinare nella loro città come mai è loro successo.

Oltre 100 gruppi, più di 1000 artisti sparsi in tutta la città, un trionfo di colori, luci ed atmosfere da sogno, da gustare dimenticando impegni ed orari, recuperando la lentezza del piacere, con l’opportunità di vivere la città in una condizione particolare: musei, cinema, negozi, centri culturali e di spettacolo aperti e animati da infinite iniziative, dal tramonto all’alba.

Percorso – Gioco

Piazza Ventidio Basso
ore 21.00 Velvet in Concerto
ore 23.00 Jetdik

Via Tamburini
ore 21.00
Tour delle torri in treno
Danzando carioca, con il Gruppo di danza della palestra Phisiko, diretto da Maria Grazia Fulvi

Piazza Santa Maria Intervineas
ore 21.00
Jamping
Nel vuoto con una corda elastica… E la musica elettrizzante dei Rebus

Via Cairoli
ore 21.00
Tra De Andrè e Battisti
con gli Abetito Galeotta


Percorso – Fantasia

Piazza Sant’Agostino
ore 21.00 Magica Boola
ore 22.00 Simone Cristicchi ed il coro dei minatori di Santa Fiora

Piazza Bonfini
ore 21.00 Anche i “cuccioli” fanno tardi!
Area giochi per i più piccini con le coreografie del Corpo di ballo Dafne diretto da Sara Marozzi
ore 21.00 il Gruppo musicale dei B.A.G. – gioca con il rock e ci riporta indietro nel tempo

Corso Mazzini
ore 21.00 Santi, streghe e diavoli di donne
Con gli attori del Bagatto per la regia di Maria Rosaria Olori

Percorso – Magia

Piazza Roma
ore 21.00 A zonzo per la città pedalando su un risciò
ore 21.00 Funk Attak le emozioni dell’hip hop
ore 23.00 Discoteca sotto le stelle Asco DJ – in collaborazione con Nanà (Gino P. Bubu, Kami)

Via del Trivio
ore 22.00 Magica Boola

Via Dante Alighieri
ore 21.00 Romantico Tour della città su un vecchio calesse

Percorso – Musica

Largo Crivelli
ore 19.00 Notte Rock – con i gruppi Drunk in public, Tratti boo, Micropunta

Piazza Viola
ore 21.00 Pattinare sul ghiaccio in piena estate, magari a petto nudo…
ore 21.30 Folkegiando in allegria con il gruppo dei Randerchitte

Piazza Arringo
ore 21.00 Kachupa
ore 23.00 Fontane d’acqua, di danza e di musica
Con il gruppo musicale Zenzero, i corpi di ballo Bios, diretto da Claudia De Luca e Arabesque, diretto da Valentina De Amicis, voci recitanti Alessia Bedini e Valerio Ameli
ore 24.00 Casino Royale

Scalinata Leopardi
ore 21.00 Noche de Tango con i Sincronia

Battistero
ore 21.00 Fujiko Mon Amour

Percorso – Poesia

Piazza Simonetti
ore 21.00 Flamenco!
Con il corpo di ballo di Maria Teresa Marini

Chiostro San Francesco
ore 21.00 Osteria all’ascolana
con il gruppo folkloristico Rusce e bianche e la Scuola di Danza Classica, diretta da Silvia D’Emilio e Lucilla Seghetti

Loggia Mercanti
ore 21.00 Poesti in Strada
Gli attori del Teatro Cast giocheranno con la poesia ed inviteranno il pubblico a proseguire le rime…

Via D’Ancaria
ore 21.00 Marguttiana – i pittori disegnano la notte

Piazza del Popolo
ore 21.00 Train de Vie
ore 23.00 Magica Boola
ore 01.00 Enrico Capuano, Zulù dei 99 Posse e Tammurriatarock
ore 03.00 Compagnia dei Folli

Protagonisti

Simone Cristicchi cantautore pop di musica leggera inizia a Roma strimpellando una chitarra trovata in soffitta formando un gruppo rock stile Nirvana, ma è nel 1997, all’età di 20 anni, che scopre la canzone d’autore. Nel 1998 vince il “Concorso Nazionale Cantautori”, conquistando il Premio SIAE per il miglior brano con L’uomo dei bottoni.
Nel 1999 suona assieme a Morgan dei Bluvertigo e Cristina Donà nella serata tributo a Jeff Buckley. Vince il Festival di Crotone con Una casa per Rino, dedicato al cantautore Rino Gaetano, conquistando il Cilindro d’argento. Apre i concerti dei CiaoRino, il piú famoso gruppo di tributi dell’artista calabro-romano.
La grande svolta arriva nel 2005, grazie a quello che lo stesso Cristicchi definisce “tormentone involontario”, Vorrei cantare come Biagio. Quando due anni fa vinse il Festival di Sanremo con Ti Regalerò una Rosa, brano sulla solitudine e la disperazione vissute dagli inquilini dei manicomi, pensò bene di non montarsi troppo la testa, di restare con i piedi per terra. Ma oggi Simone Cristicchi ha superato le sue stesse aspettative: quest’estate sarà in tour con il Coro dei Minatori di Santa Fiora. Una scelta che rappresenta l’ennesima sfida, un deragliamento positivo fuori dai binari del consueto iter discografico che di solito finisce per diventare fredda routine. Non si ferma qui Cristicchi, va oltre anzi si innamora della musica popolare italiana e ciò grazie ad Ambrogio Sparagna ed alla sua orchestra. Tutto nasce dall’incontro di Simone Cristicchi con il coro dei Minatori di Santa Fiora ed è subito combustione. Il cantautore di musica leggera riesce a valorizzare la cultura sommersa della Terra, che ci trasporta nel passato, che rende manifesto e nitido il legame con il patrimonio che dentro ognuno di noi. “Il mondo patinato e spesso fasullo della musica leggera dal quale provengo – dice il cantautore – è lontano anni luce dalla purezza e dall’energia particolare che vivo sopra e sotto il palco, in compagnia del Coro. Qui si canta per mantenere viva una memoria, anche semplicemente per ritrovarsi a fare una merenda; ma soprattutto perchè fa sentire vivi e partecipi di una collettività”.
Simone Cristicchi decide di diventare anche lui un minatore, di andare alla ricerca di questi preziosi gioielli che sono le memorie che sono anche le canzoni e di riportale alla luce.

I Casino Royale nascono nel 1988 a Milano, suonando quello ska giamaicano degli anni ‘60. Seguendo il filone di ‘gruppi miliari’ del rock inglese (dai Clash ai Dexi’s e Specials), il gruppo milanese esegue una cover di “Caravan Petrol” di Carosone che, inevitabilmente, fa parlare di sè: suscita, infatti, ammirazione e curiosità nel pubblico e la critica.
Nel 1994 viene pubblicato un EP di remix di “Re senza trono” che vede la collaborazione dei Royale con Ben Young; a seguire, con il pezzo “Cose difficili” e col featuring di Giuliano “The king” Palma nel primo album di Neffa, ecco che la band inizia a riscuotere successo. Lo stesso successo che porterà il gruppo a remixare pezzi dei La Crus, dei Sangue Misto, o a lavorare in team ‘specializzati’ come quelli degli Almamegretta o di Tim Holmes.

I Velvet sono un gruppo musicale italiano formatosi a Roma nel 1998, prendendo il nome del locale dove Pier, Ale, Gianka e Poffy si ritrovano per condividere le proprie passioni musicali. Blur, Oasis, Radiohead, Beatles e Charlatans sono i nomi della scena musicale inglese che più influenzano le prime composizioni della band.
Nel 2001, nel 2005 e nel 2007 sono al Festival di Sanremo con grandi successi. Hanno aperto il concerto allo stadio San Siro di Biagio
Antonacci ed alcune date negli stadi italiani di Ligabue. Il 17 aprile 2009 esce il disco, intitolato Nella lista delle cattive abitudini
che contiene il singolo Se non parli mai, colonna sonora di Quello che non so di me, campagna informativa promossa dal Ministero della
Salute sull’endometriosi.

La Compagnia dei Folli – Il cielo e la terra
Questa volta i “Folli” diventano spericolati acrobati che volteggiano sui muri della chiesa di San Francesco. Il ritmo dei tamburi dal basso. Una melodia struggente dall’alto, per flirtare. Fusione di forze di grande intensità, mentre la voce di una cantante accompagna i
trapezisti, che si muovono al centro della struttura aerea. Una miriade di piccole lanterne s’alza in cielo a trapuntarlo di stelle.

Enrico Capuano, Zulù dei 99 Posse e Tammurriatarock

Musiche trascinanti, testi forti , sonorita’ rock&folk coloratissime contraddistinguono il genere di Enrico Capuano.
Cantautore, allievo di Giovanna Marini, viaggia con la sua band suonando nelle piazze e nelle fabbriche, coinvolgendo pubblico e critica, con un lavoro di ricerca e rilettura in chiave rock e reggae, della tradizione popolare. Nel segno della contaminazione totale si muove la sua musica, mescolando percussioni partenopee e arpa celtica, dialetti e ritmi mediterranei, con un stile personalissimo.
Tammurriatarock è il titolo del nuovo cd e del nuovo concerto di Enrico. In questo nuovo lavoro, il suo stile rock-folk si tinge di contaminazioni sempre più marcate in cui la tammurriata e il saltarello fanno da cornice a sonorità forti e provocatorie.


I big della Notte di San Lorenzo 2009 di Ascoli Piceno

Info: 0736-2981

Canto Mimì – Fermo – 10 agosto 2009

Jesus Christ Superstar – Porto Recanati (MC) – 12 agosto 2009