in ,

Tuttoingioco termina con un poker d’eccezione: Givone, Cavarero, Matassi e Giorello.

evento Civitanova MarcheTuttoingioco volge al termine. Oggi chiude con un poker d’eccezione: Sergio Givone, Adriana Cavarero, Elio Matassi e Giulio Giorello. Poi il jazz Massimo Donà Quintet, la classica dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana e il cinema di Ingmar Bergman.

Si parte anche oggi, domenica 6 settembre, a mezzogiorno con Antonio Gnoli che nella Chiesa di San Francesco intervista Sergio Givone, ordinario di Estetica alla Facoltà di Lettere e Filosofia di Firenze. Il pomeriggio è dedicato alle filosofe con l’intervista di Gnoli ad Adriana Cavarero dell’Università di Verona. Alle 17.00 invece, in piazza della Libertà, il jazz del Massimo Donà Quintet incontra di nuovo la filosofia. Dopo Giorello, oggi è la volta di Elio Matassi, professore ordinario di Filosofia della storia.

Il divertissment musicale-filosofico precede la lectio magistralis di Giulio Giorello alle 18.00 nella piazza della Libertà.

La serata di Pensieroingioco, ultima serata del Festival, si sviluppa ancora tra musica e cinema. Il jazz di Domenica Vernassa, che nel giardino dell’ex liceo classico presenta il suo nuovo album “U me mundu” con sonorità acustiche che attingono dalla tradizione popolare, mentre alla chiesa di Madonna Bella, l’insolito itinerario di musica classica arriva al capolinea con Annamaria Morresi, Arnaldo Giacomucci e Adriana Formato.

Gli ultimi due appuntamenti di questa estate 2009 con l’arte, la cultura e la società sono quello il concerto della FORM in Piazza della Libertà e con il cineforum filosofico che si trasferisce al teatro Annibal Caro dove Umberto Curi presenta “Il settimo sigillo”: il film dell’apocalisse con la partita a scacchi del cavaliere contro la morte, girato nel 1957 dal maestro Ingmar Bergman.

Un viaggio musicale per l’Europa, “da Rossini a Rossini”. Nel titolo c’è tutto il repertorio che la Form, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana diretta dal maestro David Crescenzi, proporrà oggi, domenica 6 settembre, in piazza della Libertà di Civitanova Marche Alta, per concludere la Biennale Tuttoingioco. L’omaggio musicale della FORM è un fuori programma che l’assessore alla Cultura della Provincia di Macerata, Maria Grazia Vignati, ha offerto al Comune di Civitanova Marche per testimoniare l’apprezzamento alla “cultura e alla nuova politica turistica che Tuttoingioco ha affermato grazie a Fondazione Carima e a Civitanova” città che il presidente Franco Capponi ha recentemente definito “porta della Provincia”.

Dall’ouverture della “Gazza Ladra” di Rossini, fino all’ouverture de “Il barbiere di Siviglia”, passando per “Le Nozze di Figaro”. Poi Strauss, Brahms, Elgar e Ponchielli prima di chiudere il cerchio rossiniano con “Il barbiere di Siviglia” e lasciare il gran finale all’“Inno alla gioia” di Mozart.

Il settimo sigillo”, chiude la rassegna “Iride, cinema e filosofia” a cura di Umberto Curi ed Enrico Ghezzi. Film svedese del 1957 diretto da Ingmar Bergman, trasposizione cinematografica della piéce teatrale Pittura su legno (Trämålning) che lo stesso Bergman aveva scritto nel 1955 per la sua compagnia di attori teatrali. Il film fu girato a Hovs Hallar, nella riserva naturale di Scania, dove in seguito si tennero le riprese, a cura dello stesso regista, del film L’ora del lupo.

Tutta la problematica esistenziale del cinema di Bergman viene espressa in questo film che inaugura la tematica religiosa, anticipa il tema dello specchio, quella dell’uomo che non comprende il valore del suo essere uomo e quello della paura.

I personaggi centrali del film sono il Cavaliere che possiede la fede ma è assalito dal dubbio e lo scudiero materialista e indifferente. Il Cavaliere, che ritorna deluso dalla Crociata, attraversa un periodo di crisi e confidandosi con il monaco, che in realtà è la Morte travestita , dice che il suo cuore è vuoto come uno specchio, pieno di paura e indifferenza verso i suoi irriconoscibili simili e alla domanda della Morte: “Non credi che sarebbe meglio morire?” il Cavaliere risponde che l’ignoto lo atterrisce e che vorrebbe avere la certezza dell’esistenza di Dio perché se Dio non esiste l’intera esistenza è un vuoto senza fine.

Alla buona riuscita del film contribuì il cast, composto da Max von Sydow, uscito dalla scuola d’arte di Stoccolma, nelle vesti del protagonista, da una brillante Bibi Andersson alla sua prima esperienza e da Nils Poppe, attore comico, alle prese per la prima volta in un ruolo drammatico.

Presentato in concorso al 10° Festival di Cannes, il film vinse il Premio Speciale della Giuria, ex aequo con I dannati di Varsavia di Andrzej Wajda.

Infine spazio alla festa organizzata nel teatro tenda grazie allo sponsor Giessemme Service, al Presidente delle Fondazione Carima e al Sindaco di Civitanova Marche con i quali si brinderà alla Biennale 2009.

PROGRAMMA – DOMENICA, 6 SETTEMBRE 2009

Ore 12.00 – Chiesa di San Francesco
Filosofi In Gioco
ANTONIO GNOLI , La Repubblica, intervista SERGIO GIVONE, Università di Firenze

Ore 16.00 – Chiesa di San Francesco
Filosofe in gioco
ANTONIO GNOLI, La Repubblica, intervista ADRIANA CAVARERO, Università di Verona

Ore 17.00 – Piazza della libertà
Concerto: I ritmi della creazione
MASSIMO DONÀ QUINTET CON ELIO MATASSI

Ore 18.00 – Piazza della libertà
Lectio magistralis
GIULIO GIORELLO, Università di Milano

Ore 21.30 – Piazza della libertà
ORCHESTRA FILARMONICA MARCHIGIANA
Omaggio a Mozart

Ore 21.30 – Piazza della libertà
Iride, cinema e filosofia
A CURA DI UMBERTO CURI ED ENRICO GHEZZI
interviene UMBERTO CURI

Ore 22.30 – Giardino della Scienza – Cortile della pinacoteca
MATEMATICA LEGGERA E TRASPARENTE

Ore 21.30 – Cortile ex Liceo Classico
DOMENICA VERNASSA
Presentazione nuovo album ‘U me mundu’

Ore 22.00 – Chiesa di Madonna Bella
Musica Classica
ANNAMARIA MORRESI
ARNALDO GIACOMUCCI
ADRIANA FORMATO

Ore 23.30 – Caffè letterario – Chiesa di San Francesco
CAFÉ PHILO
Un vino, un brano

Dalle 19.00 alle 24.00 – Ex liceo classico
LABORATORIO CREATIVO
LABORATORIO DELLA MENTE

CINQUE GRANDI MOSTRE:
Razza Umana, Novecento, Piccoli Teatri, Nemici per gioco?, Tra i banchi di scuola
Apertura dalle ore 14.00 alle ore 24.00 – Ingresso unico alle mostre € 5

Info: 0733271836 – www.tuttoingioco.it

L’Infinito Festival – Recanati (MC) – dal 10 settembre 2009

“Si è chiusa la Biennale della Tolleranza”