in

Nel castello di Barbablù apre la rassegna teatrale per ragazzi ad Ascoli Piceno

Quattro appuntamenti per grandi e piccini, quattro splendide domeniche da novembre a marzo per scoprire un mondo fantastico pieno di emozioni e divertimento come è quello del teatro nelle sue diverse forme.

L’inaugurazione della stagione dedicata ai ragazzi del Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno è fissata per domenica 10 novembre con Nel castello di Barbablù della compagnia Kuziba, un viaggio avventuroso dentro ciò che non si conosce di noi e del mondo che ci circonda, un percorso dentro la curiosità che permette di sfidare le paure e racconta di come a volte la disobbedienza possa essere un passaggio importante per diventare grandi.

Il 15 dicembre i personaggi delle fiabe e dei racconti popolari, trascritti da Italo Calvino negli anni ’60 nella raccolta Fiabe italiane, e di quelle rivisitate e riscritte da Roberto Piumini, scrittore e autore tra i più conosciuti e amati dal giovane pubblico, prendono vita grazie ad una voce intensa e dalle mille sfumature di Debora Mancini, attrice e musicista, che racconta le loro vicende con Daniele Longo (pianoforte, tastiere, fisarmonica, voce, cajon e piccole percussioni) e Cristina Lanotte (illustratrice, sand art e piani luminosi a colori).

Premio Speciale della Giuria del Festival International de Théâtre de Mont-Laurier – Canada 2019, il 12 gennaio arriva in scena al Ventidio Basso Costellazioni. Pronti, partenza… spazio! di Sosta Palmizi, uno spettacolo dedicato alla scoperta dell’Universo, un viaggio fantasioso e giocoso che parte dalla Terra per spingersi verso le stelle. Dopo anni e anni di studi e osservazioni dello spazio, il professor Radar si sveglia in quel sogno tanto desiderato. Insieme alle professoresse Bussola e Calamita, mette finalmente in azione l’invenzione del secolo: la Carrozzina Spaziale, una straordinaria invenzione per mettersi alla ricerca di un luogo simile alla terra.

La conclusione della rassegna il 1 marzo è affidata a Il grande gioco di ATGTP, uno spettacolo che vede in scena lo storico attore del Teatro Pirata Silvano Fiordelmondo insieme a Fabio Spadoni, attore con sindrome di Down, in una storia che commuove e diverte. Hector e Papios. Due fratelli. Una vita sola. Un grande gioco, fatto di condivisione, complicità e affetto smisurato. Una notizia inaspettata irrompe nella loro vita e modifica il ritmo della loro relazione.

Infoline: 0736 298770

La Tempesta

La Tempesta apre la stagione teatrale a Porto San Giorgio

Paolo Cevoli

La sagra famiglia di Paolo Cevoli apre la stagione al Teatro Valle di Chiaravalle