in

Serata “Shechter / Naharin” di Aterballetto a Pesaro

Venerdì 8 novembre al Teatro Rossini di Pesaro prosegue la stagione di danza – giunta alla sesta edizione con una serata in cui sarà possibile ammirare la straordinaria versatilità degli eccellenti danzatori di Aterballetto, interpreti dei lavori di Hofesh Shechter e Ohad Naharin, due dei coreografi più intensi, viscerali e acclamati del panorama internazionale.

Alla fine dello spettacolo torna anche Stop! Visioni intorno alla danza, un invito rivolto allo spettatore affinché possa fermarsi, condividere le proprie sensazioni o semplicemente lasciarsi guidare dal critico di danza e giornalista Silvia Poletti tra le sfumature dello spettacolo appena visto.

A Pesaro la compagnia terrà anche una masterclass gratuita per gli allievi delle scuole di danza delle città, un’occasione preziosa di formazione per quanti praticano e amano la danza nelle sue diverse espressioni.

Hofesh Shechter è uno dei coreografi contemporanei più energici forse perché la musica è quasi sempre composta da lui stesso e s’intona strettamente alla forza del suo movimento. Il risultato è un punch, come afferma lui stesso, un pugno con il quale lo spettatore viene investito da un’onda di energia. In Wolf, un suo precedente lavoro oggi ripensato per i 16 danzatori di Aterballetto, troviamo una sorta di selvaggia animalità che attraversa a tratti gli uomini e a tratti le donne. Il quadro che si compone ci trascina in un universo misterioso e coinvolgente.

Secus è una creazione di Ohad Naharin che vanta un collage musicale che si estende dagli insoliti stili elettronici di AGF alle seducenti melodie indiane di Kaho Naa Pyar Hai alle armonie risonanti dei Beach Boys. Questo mix avventurosamente eclettico funge da sfondo adatto per la coreografia audacemente stravagante. Si compone sotto i nostri occhi increduli un alfabeto umano fatto di corse, assoli, gesti tersi e puliti, duetti interrotti, che, attraverso calci precisi e improvvisi, sinuose disarticolazioni delle anche, torsi che si piegano in tutte le direzioni come gomma da plasmare, esprime emozioni e sentimenti puri senza diventare sentimentale. Gioia, vulnerabilità, paura, innocenza, confusione e rabbia tessono una tela armonica e dinamica che oscilla fra delicatezza ed esagerazione.

La Fondazione Nazionale della Danza nasce nel 2003 con soci fondatori la Regione Emilia-Romagna e il Comune di Reggio Emilia, svolgendo la sua attività principale di produzione e distribuzione di spettacoli di danza con il marchio Aterballetto, la principale compagnia in Italia, nata nel 1977, e la prima realtà stabile al di fuori delle Fondazioni Liriche. La compagnia collabora con alcuni tra i coreografi più importanti del panorama internazionale, come Jiří Kylián, Johan Inger e Hofesh Shechter, rivolgendo attenzione anche ai giovani più interessanti, come Philippe Kratz e Diego Tortelli. Dal 2017 la Fondazione ha intrapreso un nuovo corso con una rinnovata dinamica progettuale. Armonizzando grandi proposte di repertorio con uno sguardo a dimensioni più teatrali, senza smarrire la propria attenzione per i giovani interpreti italiani, la Fondazione intende stimolare in Italia la diffusione di una cultura della danza e favorire un maggiore irraggiamento della danza italiana all’estero.

Coreografia, musica, luci e costumi di Wolf sono di Hofesh Shechter, altre musiche di Verdi, Bach, Atm and Dance Music by Ophir Ilzetzki. La coreografia è rimontata per Aterballetto da Sita Ostheimer, assistente alla coreografia e Richard Godin, lighting design associate. Wolf è presentata in associazione con Hofesh Shechter Company ed è una produzione Fondazione Nazionale Della Danza / Aterballetto. 

Secus è una coreografia di Ohad Naharin su musica di Chari Chari, Kid 606 + Rayon (mix: Stefan Ferry), AGF, Chronomad (Wahed), Fennesz, Kaho Naa Pyar Hai, Seefeel, The Beach Boys, sound design & editing Ohad Fishof, costumi Rakefet Levy, luci Avi Yona Bueno. Secus è una creazione per Batsheva Dance Company [all’interno di Three, 2005], produzione Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto, coproduzione Oriente Occidente Festival – Rovereto, Les Halles de Schaerbeek – Bruxelles, Malraux scène nationale Chambéry Savoie.

Informazioni e biglietti: biglietteria del teatro 0721 387621. Inizio spettacolo ore 21.

Paolo Cevoli

La sagra famiglia di Paolo Cevoli apre la stagione al Teatro Valle di Chiaravalle

Appassimenti Aperti

Appassimenti Aperti a Serrapetrona per la valorizzazione della Vernaccia