in ,

“È stato un primo assaggio di come sarà il Festival della Filosofia finale, dal 4 al 6 settembre”

evento Civitanova Marche“È stato un primo assaggio di come sarà il Festival della Filosofia finale, dal 4 al 6 settembre”. Sceso dal palco di Tuttoingioco il professor Umberto Curi, coordinatore del prossimo finesettimana, l’ultimo, quello dedicato al Pensiero, ha commentato così la conferenza tenuta sabato in compagnia del giornalista Pierluigi Masini.

Nella piazza al solito gremita, assisito anche dalla sorte che ha scongiurato la pioggia, Curi ha presentato i suoi miti d’amore da Orfeo e Euridice a Don Giovanni. E poi Platone, il razionalismo ma anche Shakespeare e il cinema fino a Moulin Rouge, Nicole Kidman e Holliwood, l’altra passione del decano dell’Università di Padova.

E a fine conferenza proprio le citazioni cinematografiche hanno dato il là alla presentazione dei tre titoli del cineforum inserito nel Festival della Filosofia del prossimo weekend.

L’intento non è quello di guardare film dal contenuto filosofico – ha dichiarato Curi – ma quello di vedere bei film e commentarli da un punto di vista filosofico. Nessuno mi metterà mai in testa che un film è bello se è noioso, la nostra scelta infatti è ricaduta su tre film che in modi diversi si occupano di gioco ma che soprattutto siano capolavori di celluloide.”

Si parte venerdì con “The Prestige”, film statunitense del 2006, diretto da Christopher Nolan, tratto dall’omonimo romanzo (inedito in Italia) di Christopher Priest. In una tetra Londra di fine Ottocento due illusionisti si scontrano in un drammatico e tragico duello. Protagonisti Hugh Jackman, Christian Bale, Michael Caine, Scarlett Johansson e David Bowie.

Sabato è la volta di “Casinò” diretto da Martin Scorsese, con Robert De Niro, Sharon Stone e Joe Pesci. Domenica infine il Gioco della Biennale e il cineforum si chiudono con la celeberrima partita a scacchi del Cavaliere con la morte ne “Il settimo sigillo” di Ingmar Bergman. Qui, come nell’Apocalisse, “la fede vince anche la morte”.

Poi stop alla Biennale e festa finale a mezzanotte offerta da Giessemme service, partner per i giochi d’acqua di Tuttoingioco, alla quale sono invitati tutti coloro che hanno collaborato, la stampa e gli sponsor.

Curi che è ripartito subito dopo la serata per ritirare ieri, domenica 30 agosto, a Capalbio l’omonimo premio per la sezione filosofica grazie al titolo “Meglio non essere nati” edito da Bollati Boringhieri, ritroverà il direttore artistico e il gruppo di Tuttoingioco martedì per la conferenza stampa dell’ultimo weekend nella sede romana di Banca Marche.

Il cineforum si tiene venerdì, sabato e domenica nello spazio spettacoli (piazza della Libertà o Teatro Tenda in caso di pioggia) alle ore 21.00 ed è realizzato con il patrocinio dell’Istituto Italiano di Studi Filosofici e la collaborazione dell’Arci Odeon di Macerata.

Dieci marchigiani a Venezia per il Laboratorio Venezia Cinema 2009

Radiodervish – Con le Radici al Cielo – Ancona – 1 settembre 2009